Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’8 agosto 1956, il disastro di Marcinelle. Bonino: ”Chi ancora oggi lascia l’Italia contribuisce alla crescita del nostro Paese”

Federazione belga carbone"Oggi, 8 agosto, ricorre l'anniversario della tragedia in cui persero la vita 262 lavoratori di dodici diverse nazionalità. 136 di loro erano italiani. A ricordo indelebile di quella giornata, l'8 agosto ricorre la 'Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo'". È il messaggio del ministro degli esteri Emma Bonino in occasione della ricorrenza della disastro di Marcinelle. Emma Bonino si concentra sull'importanza del lavoro per la realizzazione dell'individuo. Quanto mai necessario sottolinearlo in questo momento in cui la disoccupazione tocca livelli molto alti in Italia e in Europa. Ad aprile la disoccupazione giovanile in Italia ha raggiunto il 40 per cento. In Europa a giugno è salita al 23,9%. 

"Il nostro memore e commosso pensiero – ha proseguito il ministro – va non solo ai connazionali che perirono tragicamente al Bois du Cazier questo stesso giorno 57 anni fa, ma anche a tutti i lavoratori italiani che, con il loro lavoro e il loro sacrificio, hanno diffuso nel mondo l'immagine di un'Italia operosa e tenace. Il lavoro è il principio cardine della nostra Repubblica, essendo posto nella Costituzione a fondamento della dignità stessa della persona".

"Come ci ricorda tristemente la tragedia di Marcinelle, è nostro preciso dovere, oggi come nel passato, garantire a tutti l'accesso al lavoro e garantirlo in condizioni di sicurezza. Perché in nessun luogo del mondo la vita della persona sia sacrificata alla carenza di garanzie sul posto di lavoro. L'emigrazione è parte integrante e indissolubile della nostra Nazione e della nostra storia. Chi ha lasciato e ancora oggi lascia l'Italia contribuisce con la propria attività alla crescita del nostro Paese e di quelli di destinazione, dando lustro ai valori più positivi dell'italianità nel mondo e contribuendo con il proprio apporto allo sviluppo delle società di accoglienza. Rivolgo quindi a tutti i lavoratori italiani nel mondo il mio più sentito ringraziamento’’.

Su questo blog si è parlato di Marcinelle:

Italiani Cìncali! a Bruxelles (Consiglio la visione dello spettacolo su YouTube)

Quando i migranti eravamo noi

Premier belga in vacanza in Italia: "Marcinelle prezzo pagato per l'integrazione"

Due libri sul tema:
"La catastròfa" di Paolo Di Stefano e ''…Per un sacco di carbone'' di Maria Laura Franciosi.

seguimi su Twitter qui