Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Perché è così bassa l’affluenza in Croazia alle europee?

Ha senso eleggere 12 nuovi eurodeputati che lavorino al Parlamento europeo per un periodo di neanche un anno? La risposta potrebbe essere 'no', visto che solo per inserirsi nelle dinamiche Strasburgo-Bruxellesi e all'interno dei lavori delle disparate Infografica luglio (solo due Paesi Ue devono ancora ratificare il trattato di adesione) e qualcuno sugli scranni dell’Eurocamera lo deve pur mandare. 

Serve qualcuno che lavori con pieni poteri da luglio fino alle elezioni europee del 2014, previste per ora a giugno, che si svolgeranno in tutti i Paesi dell’Unione europea. Così, il voto c’è (domenica scorsa) e il risultato è che l’affluenza alle urne è bassissima, solo il 20,74%. 

A gennaio 2012 quando i croati si sono espressi sull’adesione all’Unione europea, l’affluenza è stata pari al doppio di quella di domenica scorsa, al di sotto della media europea del 43,24%.

Probabilmente non si tratta solo di disinteresse verso l'Ue, ma i croati possono anche aver ritenuto poco utile un voto su 12 rappresentanti da eleggere per un periodo così breve.

Comunque nessun record è stato battuto perché il Paese con l’affluenza minore rimane la Slovacchia con il 19,63% alle elezioni europee del 2009 che primeggia sulla Lituania e il suo 20,54%. Alla fine in Croazia I conservatori (HDZ), all’opposizione nel Paese, si sono aggiudicati 6 seggi, mentre i socialdemocratici (SDP) che sono al governo hanno preso 5 seggi e l’ultimo posto disponibile è andato al partito laburista croato. 

(Nell'immagine l'infografica del Parlamento Ue su quanti eurodeputati saranno eletti a Strasburgo dopo l'ingresso della Croazia)

Qui di seguito un video del Parlamento europeo sul voto croato.